Atene – Bruciati 3 furgoni della OTE

da actforfree

trad. cenere(at)inventati.org

Una vita pienamente consapevole che dia l’opportunità a quelli che la sperimentano, di imparare ancora, comunicare, lottare, organizzare, vivere e anche con quelli che essi “spingono” a condividere i loro obiettivi comuni, le loro esperienze comune, i loro odi comuni.

(Dall’opuscolo Handbook of Reintroduction)

Viviamo in un grigio paesaggio urbano, l’educazione e l’intrattenimento costituiscono un “passo” per l’autorità stessa cosicché essa si evolva come quanti più esseri umani zombie possibile. Le nostre necessità sono relegate sugli scaffali dei templi del consumo, i nostri sentimenti sono chiusi nei bordelli, la paura ha conquistato la gente portandola alla sottomissione. Abbiamo deciso di andare contro l’unità che si nota ampiamente nei nostri giorni nella maggioranza della parte sociale, e ci siamo negati i bisogni artificiali e i ruoli di dominatore e dominato che la sovranità sta cercando di imporre. Il nostro fine è stabilire un movimento radical-rivoluzionario con l’azione multiforme, lontano dal feticismo. Poniamo a noi stessi e ai nostri compagni di lotta la scommessa di una ricerca e sviluppo permanenti, sia a livello personale che collettivo.

Nelle prime ore di domenica 8/1/2012 abbiamo completamente bruciato tre furgoni della Hellenic Telecommunication Organization all’incrocio tra Mikra Asia e Sinopis street a Goudi. Il nostro attacco è stato un piccolo segno di solidarietà ai 4 compagni di Salonicco (Tsilianidis, Skouloudis, Tzifkas, Dimtsiadis) per la loro lotta e dignitosa attitudine dentro e fuori le mura. Sappiamo che anche il meno aggressivo movimento dalla grande prigione da coraggio e scalda i cuori dei nostri compagni.

SOLIDARIETA’ A TUTTI I COMPAGNI IMPENITENTI

TENETE DURO!

Conspiracy of Raging Arsonist

This entry was posted in azioni dirette and tagged , , , , . Bookmark the permalink.