Lettera di Jenny, partner di Eric McDavid

da waronsociety

trad. cenere(at)inventati.org

So anche che è nostra responsabilità ricordare. Ricordare perché Eric è stato arrestato in primo luogo – non perché qualcosa è stata bruciata o danneggiata, ma perché lui ha osato poter pensare di cambiare le cose. E di non dover aspettare il permesso da quelli che mai gliel’avrebbero dato.”

13 gennaio 2012 da http://supporteric.org/updates.htm

Cari amici,

Oggi sono sei anni dall’arresto e incarcerazione di Eric. Non sono molto sicura del perché mi sento sempre in dovere di commemorare questo giorno – i ricordi che esso fa emergere portano dolore, rabbia e frustrazione. Non è qualcosa che io voglio davvero ricordare. E’ anche qualcosa che non posso dimenticare. Il giorno che ha alterato per sempre il corso della vita di Eric – e le vite di tutti i suoi cari.

So anche che è nostra responsabilità ricordare. Ricordare perché Eric è stato arrestato in primo luogo – non perché qualcosa è stata bruciata o danneggiata, ma perché lui ha osato poter pensare di cambiare le cose. E di non dover aspettare il permesso da quelli che mai gliel’avrebbero dato. Eric è stato arrestato – e condannato ad uno smisurato quantitativo di tempo – a causa della sua politica.

Dobbiamo anche ricordare cosa significa davvero mostrare solidarietà – con Eric e con tutti e quattro gli altri compagni dietro le sbarre. Dobbiamo ricordare che loro sono ancora qui. Sono ancora una parte del nostro movimento e noi dobbiamo agire – ogni giorno – per includerli. E, soprattutto, dobbiamo continuare le lotte per le quali loro hanno dato cosi tanto.

E dobbiamo ricordare che alcune volte le cose cambiano dal giorno alla notte. Alcune volte i nostri cari ci vengono strappati via. Non c’è modo di prepararsi davvero per una tale esperienza straziante, ma ciò che possiamo fare è ricordarci di usare il tempo che abbiamo ora per essere buoni gli uni con gli altri. Amore privo di paura. Senza dare mai per scontato il tempo che condividiamo gli uni con gli altri. Esso è un dono prezioso.

Recentemente, Eric ed Io abbiamo riavuto qualcosa che ci è stato preso 6 anni fa. Non ho nessuno da ringraziare. Ciò non sarebbe dovuto andar perso in primo luogo. Ma io non posso dirvi quanto ero felice appena è tornato. Il 21 novembre, durante la nostra visita a Terminal Island, Eric ha raggiunto il “tavolo da caffè” sedendo tra di noi e prendendo le mie mani. A me ed Eric non è stato concesso di sedere insieme e di tenerci le mani in circa 6 anni. Il tocco umano è come una parte integrale della conduzione di una vita felice e in salute. Non poter toccare le persone che ami è doloroso. E’ crudele e disumano. (Immaginatevi guardare una persona cara piangere e non poter asciugare le lacrime, o tenere la mano) Il tocco approfondisce le nostre connessione gli uni con gli altri – va oltre il linguaggio in un posto che le parole non possono contenere o spiegare. Ovviamente, il potere sa tutto ciò, ecco perché probabilmente questo ci è stato rifiutato cosi a lungo. Siamo finemente consapevoli che ciò potrebbe essere nuovamente perso in ogni momento. Ma per ora stiamo godendo di ogni suo momento.

E anche io ricordo a me stessa ciò – non prendere mai queste cose per garantite.

Eric e io vogliamo esprimere i nostri ringraziamenti di cuore a tutti voi. E’ abbondantemente chiaro che cosi tante persone non hanno dimenticato. Eric continua a ricevere posta da gente di tutto il mondo – per favore continuate! Lui ama sentirvi. Siete la sua connessione con il mondo esterno – con i movimenti, posti e idee che lui ha a cuore. Mantenere queste connessioni è incredibilmente importante per lui.

E a tutti voi che avete fatto donazioni al fondo di supporto per Eric – non avete idea di quanto siamo riconoscenti. Queste donazioni non solo aiutano Eric per cose tipo francobolli, cibo e oggetti personali dalle commissioni al tempo al telefono – inoltro aiutano il fondo visite per lui e i suoi cari. Queste visite sono fondamentali per mantenere sano chiunque. Sarebbe impossibile per noi fare spesso le visite cosi come facciamo senza il vostro aiuto.

Eric e io sentiamo il vostro supporto su base giornaliera. “Grazie” non può essere mai abbastanza…

Eric ha passato 6 anni di una condanna a circa 20. Alcune volte questo pensiero è piuttosto soverchiante. Ma poi mi ricordo. Ricordo Eric e chi è lui e come si è comportato in tutto questo macello. Mi ricordo di tutti voi e di quanto amore e supporto abbiamo sentito arrivare da tutte le direzioni. E mi ricordo che noi possiamo farlo.

Con tanto amore,

Jenny (partner di Eric)

ps: per favore ricordatevi anche degli altri nostri amici! Marie Mason compirà 50 anni questo mese. Visitate il suo sito :

www.supportmariemason.org per maggiori dettagli su come mandarle un biglietto d’auguri o un testo di supporto.

This entry was posted in presxs and tagged , . Bookmark the permalink.