Atene-Mercoledì 21/12 consiglio di appello su pubblicazione di un ordine finale sui 6 arrestati a dicembre 2010. Nuova applicazione di rilascio per motivi di salute di S. Antoniou

tratto da actforfree.nostate.net

trad. tomo

Mercoledì 21/12, è stato convocato il consiglio dei giudici di appello finalizzato alla pubblicazione di un ordine finale (accuse finali ufficiali), secondo cui i combattenti imprigionati Costas Sakkas, Giorgos Karadiannidis, Alexandros Mitrousias e Stella Antoniou, ma anche gli accusati rilasciati Dimitris Michail e Christos Politis, che erano stati arrestati nel dicembre 2010, saranno giudicati dalla corte marziale di Koridallos, con una serie di accuse inconsistenti, basate sulla legge anti terrorista dello stato.

Comunque, se qualcuno giudica la proposta del PM nei confronti del consiglio, si possono facilmente trarre conclusioni sul contenuto del provvedimento finale atteso quando:

1. l’intera proposta del PM non è nient’altro che una delle raccolte di scoperte, le conclusioni ma anche le conclusioni della forza anti-terrorista.

2. l’interrogatorio che è durato quasi un anno non ha offerto nuove importanti prove, ad eccezione di un generale “insaccamento” di tutti i combattenti imprigionati delle CCF, irrilevante il fatto che alcuni di loro, come i combattenti sopra accusati, non avessero alcun rapporto con quest’organizzazione.

3. molte ed importanti prove di ricerca della polizia, non sono ancora state presentate, dal momento che sono tenute come “assi nascosti nella manica” degli anti-terroristi, per presentarle a sorpresa, quando il processo sarà già iniziato, portando nuovi fatti inaspettati e invertendo possibilmente le linee difensive degli avvocati…

Tutto ciò, nonostante gli sforzi per mantenere il tappo della “legalità democratica”, non possono nascondere le reali intenzioni dello stato che non sono altro che lo sterminio finale degli avversari, e in particolare i più intolleranti: gli Anarchici.

Nel consiglio stesso sarà esaminata in più una nuova applicazione di rilascio di Stella Antoniou per motivi di salute.

Comunque il rifiuto tenace nelle precedenti applicazioni di rilascio di Stella Antoniou, nonostante i seri problemi di salute che affronta, non sono nient’altro che la conferma della “morale” dei giudici, il presunto ministro “stupito” dalla giustizia, che ha dichiarato dopo l’occupazione che ha avuto luogo nel suo ufficio da compagni in solidarietà, presunta “ignoranza” del soggetto ed anche l’intero sistema, per la cui distruzione ogni combattente anarchico lotta eternamente.

CONOSCIAMO LE TATTICHE DELLO STATO.

COSA PERO’ NON CONOSCONO LORO, E’ L’ILLIMITATA PASSIONE DI SOLIDARIETA’ E DI SUPPORTO CHE ABBIAMO NOI PER TUTTI I COMPAGNI ANARCHICI IMPRIGIONATI

LIBERTA’ AI COMBATTENTI INCARCERATI

KOSTAS SAKKAS, GIORGOS KARAGIANNIDIS, ALEXANDROS MITROUSIAS

RILASCIO IMMEDIATO DI STELLA ANTONIOU

This entry was posted in presxs and tagged , , , , . Bookmark the permalink.