Helsinki – Bruciate due auto della polizia

fonte: takku.net

traduzioni: actforfreedom / cenere(at)inventati.org

Mentre l’economia mondiale vacilla, l’élite al potere difende il capitalismo coi denti e con le unghie, sebbene anche intorno a loro i castelli di carta stanno tremando. La gente soffre questo saccheggio di denaro da parte dell’élite al potere senza mettere in discussione gli ordini che questa élite impone giusto per salvare i proprio interessi.

La polizia è un modello esemplare di obbedienza. Le decisioni vengono prese in cima alla gerarchia e la gente che esegue questi comandi non può e non vuole metterli in discussioni. La burocrazia si dimostrerà sempre troppo lenta e rigida per una vita che è caratterizzata dal spostamenti veloci e continui.

Nella notte di venerdì,16 dicembre 2011, abbiamo bruciato due auto della polizia nel cortile della concessionaria Wolkswagen a Herttoniemi, distretto di Helsinki. Abbiamo bruciato entrambe le auto posizionando e dando fuoco ad una manciata di mattonelle di carbone davanti alle ruote, e poi siamo andati via.

Secondo il loro comunicato, la polizia ha arrestato delle persone nella vicinanze della concessionaria la stessa notte. Non è insolito che la polizia faccia arresti senza alcuna prova.

Noi rivendichiamo l’incendio di queste auto e vogliamo dire che nessun arresto risolverà questa situazione.

Solidarietà con tutti quelli che sono imprigionati!

This entry was posted in azioni dirette and tagged . Bookmark the permalink.