Attentato contro l’ambasciata olandese in Cile

fonte: Fondazione Roscigna

La notte di mercoledì 2 dicembre abbiamo voluto fare un gesto di solidarietà per “l’appello internazionale di azioni per la liberazione delle attiviste arrestate in Olanda.”

La nostra azione è consistita nella collocazione di 3 bombe assordanti nell’edificio in cui si trova l’ambasciata dell’Olanda in Cile, in calle Apoquindo 3500, comune di Las Condes (Santiago).

Una delle compagne detenute in Olanda è stata arrestata il 29 ottobre e l’altra il 17 novembre. Entrambe sono accusate di aver liberato 5.000 visoni da un allevamento e di danneggiamenti materiali al centro di sterminio.

Approfittiamo di quest’azione per inviare loro molta forza ed affetto, perché nella lotta contro lo specismo non sono sole.

Con le esplosioni realizzate questa notte abbiamo anche scosso la falsa pace di uno dei comuni più abbienti di Santiago, in cui risiede la gran parte dei responsabili dello sfruttamento (in tutte le sue forme).

Il forte rumore botto delle bombe è stato avvertito ad oltre 300 metri di distanza, il che non ha lasciato nessuno indifferente.

Fino ad ottenere la libertà di tutti i prigionieri per aver lottato!

Le azioni continueranno…

Per la liberazione umana, animale e della terra, adesso!

Djurens Befrielse Front

(Frente de Liberación Animal in olandese)

This entry was posted in azioni dirette and tagged , . Bookmark the permalink.