Atene – Iniziativa solidale con Olga Ikonomidou

da actforfree

trad. ParoleArmate

L’abolizione della prigione è ciò per cui lottiamo, visto che il sistema penitenziario è finalizzato ad isolare e sterminare le persone. Anche secondo le loro leggi, ogni isolamento di un detenuto dalla normale popolazione carceraria non può superare i 10 giorni. Ma Olga è in isolamento disciplinare dal 4 maggio 2012, punita per aver difeso la propria dignità e per essersi opposta ad una perquisizione corporale. Va detto che, dopo essersi spogliate, le donne sono obbligate ad abbassarsi cosicché le guardie possano guardare nelle loro parti intime (per presunti controlli antidroga).

Solidarietà all’anarchica Olga Ikonomidou, membro della O.R. Cospirazione delle Cellule di Fuoco, in isolamento presso la prigione femminile di Diavata a causa del suo rifiuto di sottoporsi all’umiliante pratica della perquisizione corporale.

Solo allora i ruoli sono distrutti, quando scompaiono tramite una posizione attiva. Io stessa scelgo una posizione attiva in un mondo di passività. Io scelgo di partecipare attivamente in un’organizzazione rivoluzionaria. Non ho seguito nessuno, né mi sono fatta trascinare da qualcosa. Ho fatto una scelta. Ho rivendicato le mie azioni, anche se avrei potuto trarre vantaggio dalla mia identità di donna e ottenere un trattamento migliore. Ma quanto sarebbe dignitoso?

Nella storia, una donna che è impegnata nell’attività rivoluzionaria di fatti annulla due ruoli in una volta sola. Da un lato, abolisce consapevolmente la sua identità come persona legale, mettendo in discussione la legge e l’ordine, dall’altro abolisce la sua identità di donna, sorpassando il concetto di ruoli di genere (madre, moglie, ragazza) che la società le ha attribuito.”

(da una lettera di Olga del giugno 2011)

Assemblea solidale con la O.R. CCF e con gli accusati dello stesso caso

saspf.squat.gr

I compagni della stessa assemblea hanno indetto un’iniziativa per martedì 5 giugno alle ore 12, dove si terrà un presidio di protesta in solidarietà a Olga Ikonomidou presso il ministero di “giustizia, trasparenza e diritti umani”, situato in Mesogeion Avenue 96, Atene (appuntamento ore 11:30 fuori dalla stazione metro Katehaki)

This entry was posted in presxs and tagged , . Bookmark the permalink.