Atene – Rivendicazione di attacco incendiario su banco dei pegni

da actforfree.nostate.net

trad. parolearmate(at)distruzione.org

Sabato 21 gennaio abbiamo piazzato un ordigno incendiario in via Ragavi, area Gizi. E’ stata una risposta simbolica alla diffusione degli operatori del moderno mercato nero nei quartieri di Atene, che sfruttano la condizione di povertà generalizzata e cercano di depredare i nostri compagni che sopravvivono a mala pena.

L’emergenza degli operatori del mercato nero “mavragorites” è il risultato dello stesso attacco che impone l’impoverimento delle persone; è un altro aspetto del massacro dello Stato e del Capitale sotto un benessere sociale ancor più succhia-sangue.

Alle bande di squali dei mutui e allo squallore della nostra vita, dovremmo rispondere con la solidarietà sociale e la violenza sociale e di classe.

This entry was posted in azioni dirette. Bookmark the permalink.