L’Odio tradotto in Azione: rivendicazione dell’ordigno incendiario posizionato davanti a filiale Unicredit a Ravenna in solidarietà coi combattenti di tutto il mondo.


comunicato degli Anarchici per la distruzione dell’esistente

Tanti sono i motivi che spingono gruppi o individualità a passare all’attacco, così come tanto è l’odio verso un mondo che non ci appartiene e nel quale abbiamo trascorso fin troppo tempo.
Ovunque compagni coraggiosi decidono di colpire questo sistema con azioni dirette di ogni genere, contro ogni suo aspetto: uffici, banche, scuole, chiese e via dicendo, portando avanti la guerra contro ogni autorità.
Abbiamo deciso di prendere parte a questa guerra attaccando, la notte tra il 3 e il 4 dicembre, una filiale dell’Unicredit banca, lasciando un messaggio chiaro agli sfruttatori di Ravenna e di tutto il mondo e alle loro guardie: la polveriera sta per esplodere. Ci riprenderemo tutto quello che ci hanno tolto con la forza e con ogni mezzo.
Non è più tempo per restare immobili davanti alla distruzione della nostra vita e dei nostri sogni. E’ tempo di agire, qui ed ora.
Vogliamo anche rinnovare l’appello alla solidarietà internazionale, chiedendo a tutti i compagni affini di colpire il Capitale come meglio credono ogni volta che se ne presenterà l’occasione.
Dedichiamo quest’azione al fratello Luciano “Tortuga” e gli mandiamo tutto il nostro affetto. Ti siamo vicini compagno e speriamo che queste fiamme siano riuscite a dimostrartelo.
Siamo accanto ai compagni bolognesi che verranno processati il 12 dicembre. Avete tutto il nostro appoggio e ci auguriamo che questo vi abbia dato un po’ di forza.
Vogliamo mandare anche un abbraccio infuocato ai fratelli della Cospirazione delle Cellule di Fuoco, poiché il loro coraggio e la loro determinazione ci hanno ispirato. Siamo al vostro fianco in questa guerra, fino alla fine.
Salutiamo, infine, ogni compagno che sceglie di attaccare con ogni mezzo questo incubo e tutti coloro che si trovano imprigionati per il loro desiderio di libertà.

Per i compagni caduti o rinchiusi nelle gabbie della società
Per un’Internazionale Nera
Per l’Anarchia

Anarchici per la distruzione dell’esistente

This entry was posted in azioni dirette and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

1 Response to L’Odio tradotto in Azione: rivendicazione dell’ordigno incendiario posizionato davanti a filiale Unicredit a Ravenna in solidarietà coi combattenti di tutto il mondo.

  1. Pingback: Italy: Hatred translated into Action « Guerrilla News

Comments are closed.