Svizzera – Mobilitazione processo a billy costa e silvia

18 – 22 luglio 2011 Bellinzona (CH) mobilitazione per il processo

Lunedì 18 luglio Lotta contro il nucleare

ore 18.00 contributi su esperienze passate e in atto

dibattito sulle possibilità d’intervento

aggiornamento su Marco Camenisch

 

Mercoledì 20 luglio Nanotecnologica e biotecnologie

ore 18.00 presentazione di materiali informativi e dibattito

proiezione del video “RFID – la police totale”

 

Giovedi 21 luglio Interventi sull’importanza della solidarietà

per il movimento rivoluzionario

ore 18.00 info su altri processi, come quello del 28.9-30. settembre

a Bellinzona contro compagna del Aufbau e SRI.

 

Tutti gli incontri si terranno alla Casa del Popolo di Bellinzona (di

fronte alla stazione ferroviaria).

Oltre alla presenza durante le udienze ci saranno iniziative in città

per tutta la settimana.

 

Nell’aprile del 2010 Silvia, Costa e Billy vengono arrestati nei pressi di Zurigo, e, da allora, accusati di voler attaccare con esplosivo un laboratorio IBM di ricerca nanotecnologica, si trovano prigionieri nelle galere elvetiche. A poco più di un anno di distanza i nostri compagni e la nostra compagna verranno processati (18-22 luglio) mentre il laboratorio IBM “Binning and Rohrer nanotechnology center”, inaugurato lo scorso maggio, inizierà i suoi nefasti progetti. IBM, multinazionale americana pioniera delle nanotecnologie, tramite la miniaturizzazione delle componenti elettroniche su scala nanometrica vorrebbe trasformare esseri umani, animali, ambienti naturali, infrastrutture in ingranaggi di una megamacchina per un controllo totale della vita. Che importa se l’efficienza economica uccide, aggredisce, stressa, deprime e fa ammalare, se razzia l’ecosistema e minaccia la sopravvivenza sul pianeta, se sottomette i corpi e gli spiriti alla sua velocità, se si giustifica e si alimenta da sé, al di fuori di qualsiasi senso. Nel nome della funzionalità, valore idealizzato, la macchina “perfetta” dovrà rimpiazzare l’essere umano, imperfetto, incostante, fragile.

La nostra lotta, quella di Billy, Costa e Silvia, unita a quella di tutte e tutti i rivoluzionari e ribelli nel mondo è sempre stata volta a combattere i sistemi di sfruttamento e di dominio.

I nostri compagni e la nostra compagna non hanno mai celato la loro ostilità verso chi sfrutta, avvelena e terrorizza quotidianamente. Ai loro occhi il nemico è sempre stato ben visibile, facile da individuare. Non è difficile riconoscere nelle nuove tecnologie (nanotecnologie, biotecnologie, cibernetica) uno degli strumenti di dominazione nelle mani di pochi per soggiogare tutti e tutto. L’avanzare del sistema tecno industriale si rafforza grazie ad esse, necessari combustibili di un modello di sviluppo bio ed ecocida che per sopravvivere necessita di consenso e di una totale pacificazione sociale. Da noi non li avranno mai!

Sempre contrasteremo chi sta facendo della terra una distesa di silicone, cavi e cemento e delle nostre vite un surrogato virtuale dell’esistenza. Contro lo Stato e il capitale, che con le loro logiche di sfruttamento vogliono gli esseri umani schiavi, gli animali merce e il pianeta una riserva permanente di risorse da saccheggiare, servono risposte adeguate… servono guerrieri e guerriere!

Anarchiche e anarchici di via del Cuore, il Silvestre, individualità anarchiche ticinesi, anarchiche e anarchici bolognesi, Coalizione contro le nocività, las Vegans, Villa Vegan Occupata, Equal Rights Forlì

 

This entry was posted in presxs and tagged , , , . Bookmark the permalink.