Messico – Attaccata concessionaria Renault a Veracruz

* waronsociety.noblogs.org

# cenere

Nelle prime ore del 20 maggio abbiamo vandalizzato la concessionaria Renault situata in Av. Labaro Cardenas, le grandi vetrine sono state distrutte con una delle armi che è sempre stata dalla parte degli oppressi: i sassi. La situazione di passività che il contesto presente ci offre – con il lavoro e il consumo, alienando le nostre vite e la costruzione del potere delle droghe come forma brutale di paura e dominio totalmente consolidati – esige una frattura con la vita quotidiana capitalista e statale e quindi il compito dei rivoluzionari oggi è di imporre se stessi e la propria individualità contro l’apparato al fine di colpire il dominio al quale la vita sembra soggiogata. Quindi la ricerca del rifiuto degli obblighi e la partecipazione al conflitto e al sabotaggio quotidiana e alla creazione e stimolo di esperienze liberatrici che puntano alla liberazione umana, animale e della terra divengono decisamente necessarie all’interno della nostra vita.

Attraverso questo comunicato estendiamo supporto, solidarietà e complicità a tutti i compagni impegnati nella guerra sociale caduti nelle trappole del potere, trovandosi prigionieri in Cile, Grecia, Argentina, Germania, Svizzera, Italia e nel resto del mondo, specialmente ai compagni messicani Adrian Magdaleno e Braulio, e a tutti i prigionieri che, in opposizione in qualche modo agli interessi del capitale, sono stati imprigionati in Chiapas, Guerriero, Oaxaca – soprattutto per il rilascio del compagno Carlos Rene, sequestrato da Marzo 2011 dal nuovo governo di Oaxaca.

Saluti anche per il compagno cileno Luciano che si trova in ospedale e rischia la morte per l’esplosione accidentale di un dispositivo esplosivo che stava per essere piazzato in una filiale bancaria, come parte della continua guerra sociale portata avanti in quelle zone.

Infine, la situazione in Messico richiede una mobilitazione dato il peggioramento delle cose: crescente brutalità repressiva, militarizzazione, paramilitarizzazione, abbondanza di droghe e della loro cultura, povertà, distruzione ambientale e sfruttamento aberrante. Anonimi guerrieri, intensifichiamo la lotta!

2 anni dalla morte di Mauricio Morales: Tu vivi in ogni attacco contro il potere!

Compagno Luciano Pitronello “Tortuga” : Forza e coraggio!

Per la distruzione di tutte le prigioni materiali e mentali!

Per la libertà di Adrian Magdaleno e Braulio Duran!

Fuoco al capitalismo e ad ogni forma di dominio!

Contro l’autolimitazione della lotta: guerra sociale su tutti i fronti!

Per garantire che l’anarchia viva ancora!

This entry was posted in azioni dirette and tagged . Bookmark the permalink.