Solidarietà con Madda

fonte: http://emiliaromagna.indymedia.org/node/10766

ORGOGLIOSI E DELINQUENTI

Giovedì 12 maggio a Roma è stata arrestata Madda, una delle indagate nell’operazione Outlaw che il 6 aprile scorso aveva già portato in carcere 5 compagni e compagne di Bologna con l’accusa di associazione a delinquere con finalità eversiva.
In tale ambito sono state perquisite oltre 60 case in tutta Italia e lo spazio di documentazione Fuoriluogo è stato posto sotto sequestro.
Due settimane fa il tribunale della libertà, pur non avallando la tesi della pm Plazzi circa l’aggravante di eversione, ha confermato le misure di custodia cautelare (carcere, obblighi/divieti di dimora). Madda aveva l’obbligo di dimora a Roma e per l’inottemperanza a questa restrizione è stata prelevata da casa e condotta a Rebibbia, dove sta attualmente in regime di Massima Sicurezza.
Per noi la distinzione fra legale e illegale non ha mai coinciso con la differenza fra giusto e sbagliato. Di volta in volta, in base alle nostre valutazioni, secondo necessità e tensione, decidiamo quale sia la strada che vogliamo percorrere.
Esprimiamo la nostra solidarietà a Madda e a tutti i compagni/e colpiti dalla repressione a Bologna e a Firenze.
Libertà per tutti/e i prigionieri/e sequestrati dallo Stato.

Alcuni compagni e compagne di bologna e non solo

per scrivere a madda-

Maddalena Calore
c/o Casa Circondariale Roma Rebibbia III
via Bartolo Longo, 92
00156 Roma

 

This entry was posted in presxs and tagged . Bookmark the permalink.