Gli anarchici messicani e le AK47

Una recente intervista effettuata ai compagni anarchici messicani,
amministratori del blog:

“La conspiracion del fuego”
conspira1970.wordpress.com-,
permette di capire cosa sta accadendo in quel paese, alla luce delle
ultime azioni rivendicate da gruppi anarchici o per la liberazione
della Terra. In particolare, ha destato un grande scalpore la
comparsa di azioni insurrezionali in Bassa California, a Tijuana in
particolare.

Molti giornali messicani ed anche alcuni gruppi di sinistra hanno subito
liquidato il fatto, come un maldestro tentativo dei narcos messicani
di intorpidire le acque. Invece, nella intervista ai compagni
anarchici viene fornita una versione diversa. Non solo in Bassa
California, ma anche in stati come quelli di Oaxaca e di Guerrero è
presente una forte attività armata anarchica.

A quanto pare non sono solo i narcos ad utilizzare le mitragliatrici
AK47 nelle azioni contro lo stato messicano.

L’intervista, in spagnolo, è su:

http://www.lahaine.org/index.php?p=42512

Ricordiamo che dal 1 al 12 febbraio sono state indette delle Giornate di
Agitazione Anticarceraria per i prigionieri rivoluzionari in Messico
e nel mondo.

saluti ribelli

culmine

This entry was posted in informalidad and tagged . Bookmark the permalink.