WallMapu – La CAM riprende le azioni di resistenza

Coordinadora mapuche Arauco Malleco – ORT

Comunichiamo all’opinione pubblica nazionale ed internazionale quanto segue:

considerato che non c’è stato alcun segnale da parte del governo nel porre
fine alle forze repressive nelle nostre comunità e che
continua ad arrestare e torturare i nostri weichafe (guerrieri)
sequestrati in diversi carceri del paese, abbiamo preso la decisione
comeCoordinadora
Mapuche Arauco Malleco di riprendere le azioni di resistenza e di
continuare a lottare per le nostre giuste richieste territoriali.

Per questo abbiamo dato libertà d’azione agli organi di resistenza
(ORT) mapuche ad agire contro gli interessi capitalisti nel
territorio mapuche.

Per questo, ci assumiamo in pieno la responsabilità delle recenti
azioni effettuate dai nostri Weichafe Nagche, delle Comunità
Mapuche in conflitto della CAM e quindi comunichiamo al nostro popolo
e all’opinione pubblica:

1) martedì, 05 gennaio 2010, i nostri Weichafe hanno realizzato
azioni nel settore Millantué a 10 chilometri a sud di Bajo
Malleco contro una autobotte che prestava servizio alla Forestal
Mininco, distruggendola.

2) venerdì, 22 gennaio 2010, effettuati sabotaggi contro un ponte
al 4° chilometro della ruta 5 Sur, a ponente di Ercilla, che
unisce le nostre comunità con il comune di Ercilla. Il tutto
in ripudio delle perquisizioni di massa che devono subire le nostre
comunità mapuche.

3) lunedì, 25 gennaio 2010, i nostri weichafe si sono recati al
fondo Santa Lucía, di proprietà di Maclobia Verdi
Germani, a 13 chilometri ad est del settore Pailahueque, comune di
Ercilla. Totalmente distrutti una mietitrebbia ed un camion
appartente ad una latifondista che si trova sui nostri territori.

Queste azioni hanno come unico obiettivo quello di ripudiare tutti gli
ultimi fatti di violenza contro la nostra nazione mapuche sia in
Cile, che nello stato dell’Argentina, in cui hanno leso tutti i
nostri basilari diritti e vogliamo sostenere pubblicamente la
lotta del Lof Paichil Antriao a Villa La Angostura (Argentina).
Appoggiamo
anche il processo di recupero delle terre delle nostre comunità
in conflitto. Questa è la forma in cui i nostri Órganos
de Resistencia del Territorio Mapuche- Nagche esprimono il ripudio
verso le condanne comminate ai nostri fratelli reclusi nei diversi
carceri dello stato cileno.

Questa forma di comunicare, se continueranno la prigionia politica e le
condanne, attraverso le azioni proseguirà da parte dei nostri
weichafe, sostenuti da tutte le comunità Mapuche della nazione
mapuche. Noi siamo sequestrati dagli stati cileno e argentino.

Infine, riaffermiamo la nostra convinzione di seguire lungo il sentiero
tracciato da nostri antenati che con fermezza si sono offerti alla
causa della giustizia e della dignità del nostro meraviglioso
ed eroico Popolo Nazione Mapuche.

La Coordinadora è più che mai rafforzata nella sua lotta
per il Territorio e per l’Autonomia.

Fino a che ci saranno povertà e miseria per la mancanza di terre,
con politiche di stato che legittimano lo spoliazione territoriale,
la CAM continuerà ad esistere.

Con la forza dei nostri Futa Keche Kuifi e Weftun (rinascita dei nuovi
guerrieri) che germinano e si moltiplicano in tutto il WALLMAPU per
una causa che si trasforma giorno per giorno in una causa più
sacra.

¡MARICHIWEU!

Órganos de Resistencia Territorial ORT-CAM

Territorio e Autonomia alla Nazione Mapuche!

¡WEUWAIÑ
PU PEÑI, PU LAMNIEN!

Wallmapu
25 gennaio 2010

This entry was posted in azioni dirette and tagged , , . Bookmark the permalink.