Cile – Attentato esplosivo contro centrale termoelettrica a Colbún

fonte: Liberación Total, 19.12.09

Un ordigno esplosivo di fabbricazione artigianale è scoppiato
all’alba all’esterno della centrale termoelettrica di Colbún,
a Concepción, a lato della Ruta 160.

L’esplosione è avvenuta verso le 24 ed ha colpito una cassetta di sicurezza
che conteneva un contatore dell’acqua, a circa 200 metri
dell’ingresso delle centrale. Lo scoppio avrebbe distrutto una
valvola che regola il passaggio dell’acqua.

I guardiani dell’impresa nell’udire l’esplosione hanno chiamato i
Carabineros che assieme agli artificieri del Gope sono accorsi sul
posto.

Gli sbirri hanno confermato la presenza d’un ordigno esplosivo,
aggiungendo che sul posto c’erano tracce di polvere nera e che
sarebbe stato utilizzato un detonatore provvisto di una miccia a
lenta combustione.

This entry was posted in azioni dirette and tagged . Bookmark the permalink.