Freddy e Marcelo in Cile

La notte di martedì la Gendarmería argentina ha consegnato
i compagni Freddy e Marcelo ad agenti della PDI, alla stazione di
frontiera di Liucura a Lonquimay.

Da lì in elicottero sono stati trasportati fino all’aeroporto di
Maquehue del comune di Padre de Las Casas, nella città di
Temuco per esser poi trasferiti su un aereo della PDI fino a Santiago
del Cile. Lì sono giunti alle 4 di mattina e sono stati
condotti alla caserma Borgoño della Policía de
Investigaciones.

Come trofei di guerra, i compagni sono stati costretti a sfilare davanti
alle telecamere di giornalisti alla ricerca di sensazioni forti:

Marcelo ha urlato contro di loro: “Fino a che ci sarà miseria,
ci sarà ribellione. Tenetelo presente, la sovversione potrà
dormire ma non scomparirà mai”.

Freddy ha continuato: ” Voi siete la stampa che ci ha condannati.
Senza processo noi siamo già stati condannati, voi siete i
primi criminali dello stato”
.

Immagini dell’arrivo di Freddy e Marcelo a Santiago su:
http://diyfusionxanarcopunk.entodaspartes.net/

I compagni cileni hanno intanto lanciato un appello alla
decentralizzazione delle azioni, pacifiche o violente che siano, in
modo che Freddy e Marcelo sentano la solidarietà dei compagni!

Culmine

This entry was posted in presxs and tagged , . Bookmark the permalink.