Belgio – Indagini contro gli anarchici

fonte: Suie & Cendres – 08.12.09

Secondo le dichiarazioni rilasciate da un portavoce dei servizi segreti belgi circa la collaborazione di intelligence tra il Belgio e l’Olanda, è in corso un’inchiesta contro gli anarchici del Belgio. In questa indagine, i servizi segreti, la giustizia (Procuratore Federale di Bruxelles) e la OCAD, l’organo “per l’analisi della minaccia terroristica”, stanno lavorando insieme per eliminare gli anarchici (traduzione letterale, n.d.t.). L’OCAD ha presentato un’analisi per aiutare i ministeri della Giustizia e degli Interni alla lotta contro gli anarchici. Dall’inizio di quest’anno, almeno 60 attacchi hanno avuto luogo nei confronti delle imprese di costruzione collegate con i centri di detenzione per gli immigrati e le prigioni, e contro altre attività commerciali.

“Gli anarchici hanno organizzato un attacco contro la polizia”

In merito alle critiche rivolte alla polizia di Gent per aver fermato oltre 400 persone durante una manifestazione antifascista, le forze dell’ordine hanno dichiarato che si è trattato di un attacco premeditato contro degli agenti in borghese. Un poliziotto ha perso una parte della sua capacità visiva dopo essere stato colpito da un mattone in faccia da un anarchico con il volto mascherato.
Questo poliziotto sembra esser lo stesso che ha proceduto all’arresto di Jurgen. Ad un altro poliziotto, dopo essere stato gettato a terra e picchiato con bastoni, è stato riconosciuto un lungo infortunio. La polizia dice che non può arrestare gli autori, perché tutti gli anarchici avevano il volto mascherato e non sono riconoscibili dalle immagini prese dall’elicottero.

This entry was posted in azioni dirette and tagged . Bookmark the permalink.