Attacco incendiario ad una macelleria di Santiago del Cile

fonte: Liberación Total

Lunedì 23 novembre, alle 23.50, abbiamo collocato un ordigno incendiario in una macelleria (sita nelle vicinanze dell’incrocio tra Zapadores e Juan Cristóbal, comune di Recoleta), attivato da un sistema ad orologeria di facile utilizzazione.

L’obiettivo non è stato quello di bruciare completamente il luogo, ma quello di creare danni al congelatore, carico di morte e torture.

Crediamo che l’azione offensiva sia in gran parte la forma di propagandare un’idea in base alla pratica, e per la moltiplicazione degli attacchi al capitale in tutte le sue espressioni: stato, carcere, laboratori, gabbie ed un numero infinito di obiettivi.

Per questo, abbiamo deciso di inserirla all’interno della settimana internazionale di agitazione per i prigionieri, in quanto identifichiamo nell’autorità e nella mercificazione della terra e dei suoi esseri il grande nemico in comune di tutte le lotte d’insurrezione antiautoritaria.

Vogliamo anche salutare ed inviare abbracci fraterni ai compagni prigionieri in tutto il mondo, specialmente a Pablo e Matías, Axel Osorio, Cristian Cancino, Pombo Da Silva ed a tutti i sequestrati e torturati dal capitale, siano essi animali umani che non umani.

Salutiamo anche ed inviamo molta forza ed energia ai compagni in guerra in Messico, Spagna, Grecia, Italia, USA e in tutto il mondo in modo che il loro attacco sia sempre più costante ed efficace contro ogni autorità.

Come dice una citazione: “La Terra non sta morendo, viene assassinata e gli assassini hanno nome ed indirizzo.”

Infine vogliamo dedicare questa ed altre azioni ai compagni e fratelli Diego Ríos e Mauricio Morales (ti inviamo affetto e abbracci, Forza Dieguito, fai si che i tuoi passi siano fermi e le tue impronte invisibili per il potere).

Nel nostro cuore c’è il tuo seme d’insurrezione, Punky Mauri!

Cellula autonoma
FRENTE DE LIBERACION DE LA TIERRA
Per la propagazione dell’insurrezione e la distruzione di questa schifosa realtà.

This entry was posted in azioni dirette and tagged . Bookmark the permalink.