Salonicco – Rivendicato sabotaggio di tre bancomat

da actforfree

trad. ParoleArmate

Centro di Salonicco

Venerdì, ore 13.15

Divisi in diversi gruppi, ci siamo mossi contemporaneamente per interrompere, anche in modo simbolico, la normalità della città nell’ora di punta, quando le fabbriche metropolitane stanno lavorando senza sosta. Abbiamo reso inutilizzabili 3 bancomat, sabotando il flusso del Capitale.

Con questa azione ci dichiariamo solidali con Rami Syrianos, che sarà in aula il 21 maggio, per l’esproprio durante un’asta ODDY e che oggi (18 maggio) è al 4° giorno di sciopero della fame, richiedendo l’uscita dall’isolamento e l’attuazione del trasferimento dalla prigione di Nigrita-Serres.

Il compagno è in isolamento nella prigione di Nigrita da quasi due mesi, pagando il prezzo della dignità e di una condotta combattiva, la più alta delle offese per il sistema correzionale.

Ovviamente, non dimentichiamo la compagna Olga Ikonomidou, membro della Cospirazione delle Cellule di Fuoco, che è tenuta in isolamento da circa due settimane nella prigione di Diavata, a causa della sua condotta dignitosa nella società prigione.

Solidali con tendenze vandaliche

This entry was posted in azioni dirette and tagged , , , . Bookmark the permalink.