Belgio – Azioni e sabotaggi di Marzo

da Suie & Cendres

trad. ParoleArmate

5 Marzo

Balen – Sabato notte, un vandalo ha dato alle fiamme parte della scuola comunale De Puzzel. Il fuoco ha danneggiato le aule computer e parte del tetto.

7 Marzo

Beauraing/Dion – Un camion di una compagnia di trasporto è stato bruciato nel parcheggio della stessa. Un altro veicolo è rimasto danneggiato dalle fiamme. Delle bottiglie di benzina sono state usate per appiccare l’incendio.

8 Marzo

Namur – Nella notte dei vandali hanno distrutto un grande numero di cartelloni pubblicitari in centro. In alcuni posti hanno lasciato degli adesivi che dicono “Zona di Libera Espressione”.

9 Marzo

Evere – Due auto bruciate e distrutte intorno alle 3:45 di notte.

12 Marzo

Tielt-Winge – Vandali hanno bruciato degli autobus della compagnia di trasporto pubblico.

15 Marzo

Wilrijk – Ignoti sono entrati con un’auto nel supermercato Saturn a Wilrijk. Scattato l’allarme, hanno bruciato l’auto prima di andarsene. Il danno è stato grande, ma l’allarme ha evitato che il fuoco distruggesse tutto. La polizia suppone si tratti di una fallita rapina, anche se nulla è stato rubato.

16 Marzo

Ittre – Dopo che un prigioniero, condannato a 20 anni, è stato trasferito in ospedale, due complici hanno fatto irruzione e hanno minacciato le due guardie che lo sorvegliavano. Poi sono scappati dall’uscita posteriore. Nessun ferito, l’evaso e i complici sono ancora in fuga.

Schaarbeek – Un certo Patrick è stato arrestato per strada dopo essere stato riconosciuto dai poliziotti come l’autore del trancio di alcune ruote di auto della polizia la notte prima. La polizia dice che indossava gli stessi vestiti di quando è stato ripreso dalle telecamere mentre tranciava le ruote.

18 Marzo

Bruxelles – Vernice gettata contro il ministero della giustizia in pieno giorno.

20 Marzo

Roeselare – Vandali hanno distrutto i finestrini di almeno quattro veicoli (due furgoni e due camion) della compagnia Prosafco, specializzata in abbigliamento per sicurezza.

21 Marzo

Bruxelles – La stazione metro Schuman e il quartiere europeo di Bruxelles sono stati coperti di scritte contro gli eurocrati.

Feluy – Un edificio abbandonato precedentemente posseduto dalla compagnia petrolifera Martens Energy è stato bruciato intorno alle 23:15, l’edificio è vicino al complesso petrolchimico della Total a Feluy. I pompieri hanno lavorato più di 6 ore e hanno chiuso tutto il traffico verso il sito industriale della Total. Si ipotizza l’incendio doloso.

22 Marzo

Bruxelles – Piccola azione in metro a Bruxelles per contestare quelli che pretendono di governare le nostre vite. Distribuito un volantino e inneggiata una canzone nelle stazioni metro dove pascolano gli eurocrati. Affisse locandine sulle vetrine. Con grande gioia abbiamo trovato la stazione Schuman (vicina al parlamento europeo) piena di scritte al nostro arrivo.

23 Marzo

Anderlecht – Chiamata anonima annuncia la presenza di una bomba in un grando centro commerciale, Westland Shopping Center, a Anderlecht. Il centro viene evacuato ma la polizia non trova nulla.

23-25 Marzo

Ondata di incendi di veicoli (23 nella regione di Mons, 2 in quella di Charleroi, 2 a la Louviere, 2 a Monceau, 8 a Brain-le-Comte, Obourg e Roelx, 2 a Zaventem e diversi incendi nella regione di Brabant-Vallon

25 Marzo

Anderlecht – Il comune è stato evacuato per un allarme bomba. In seguito alla ricerca la polizia non ha trovato nulla.

26 Marzo

Bruxelles – Una lettera con polvere sospetta è stata recapitata alla sede del partito fascista Vlaams Belang. Poi è stata evacuata ma la polvere si è rivelata innocua.

Bruxelles – Alcune vetrine degli edfici della RTBF/VRT (televisione di stato belga) e alcune auto parcheggiate vicino sono state danneggiate. Arrestato un vandalo. La polizia lo sospetta di essere autore anche dell’attacco alla stazione di polizia di Schaarbeek avvenuto la settimana prima, dove alcune finestre erano state rotte con una mazza da baseball.

27 marzo

Dinant – Una lettera con polvere gialla ha causato l’evacuazione del tribunale. La polvere non era pericolosa.

29 Marzo

Bruxelles – Un team di agenti di sicurezza del trasporto pubblico è intervenuto per una colluttazione tra un uomo e il suo avvocato, che ha gettato su un tram. Gli agenti hanno chiamato la polizia che ha arrestato subito l’uomo. In serata, l’uomo è uscito dall’auto davanti all’edificio dove c’erano gli agenti di sicurezza, proprio quando sono usciti gli agenti che lo avevano arrestato in precedenza. Ha preso una pistola, ma gli agenti sono riusciti a fuggire. L’uomo non è stato arrestato ma è ricercato dalla polizia.

31 Marzo

Charleroi – Violento incendio nell’impianto di riciclaggio a Gilly. Nella notte, il fuoco è divampato nel magazzino dove c’erano molte pedane di legno. Le fiamme si sono alzate di 20 metri. Lo scorso settembre, la stessa compagnia aveva subito un altro incendio. Secondo le perizie, pare che si tratti di incendio doloso.

This entry was posted in azioni dirette and tagged . Bookmark the permalink.