(it-en-es) Berlino e Atene – Incendiati mezzi di Deutsche Telekom e della OTE

trad. ParoleArmate

ENGLISH (1,2)

ESPANOL

Un giornale tedesco ha riportato che 9 veicoli di Deutsche Telekom sono stati bruciati e il fuoco ha distrutto altre cinque auto nel parcheggio della compagnia di Berlino nella giornata dell’8 Aprile. L’azione è stata rivendicata dal gruppo Kommando Lambros Foundas in relazione alla situazione greca. Il testo include anche la richiesta di immediato rilascio per Stella Antoniou.

***

Atene – Rivendicazione dell’incendio dei mezzi della compagnia OTE

Le azioni parlano da sole.

Ma nonostante ciò vogliamo dire un paio di parole riguardo alla situazione attuale e alla scelta di attaccare. Mentre le metropoli si sono riempite di ogni sorta di poliziotti e le prigioni di compagni, mentre il veleno fascista abbonda sugli schermi e la feccia si prepara per un altro festival elettorale, mentre la repressione contro il nemico intorno si aggiorna e si diffonde, abbiamo pensato di sferrare il nostro colpo in questo paesaggio misero.

Il 19 Aprile abbiamo violato gli ingressi del parcheggio della OTE a Exarchia e abbiamo completamente distrutto tutti i veicoli presenti. La OTE è adesso una sussidiaria di Deutche Telecom. La multinazionale tedesca è un colosso nel settore delle telecomunicazioni e attualmente è la più grande compagnia di questo tipo in Europa, con una posizione di monopolio nel mercato internazionale.

Allo stesso tempo essa è pioniera nel controllo e nei sistemi di sorveglianza. Nel 2008 Deutche Telecom ha ammesso di aver preso informazioni dai telefoni cellulari di 17 milioni dei suoi clienti. Deutche Telecom collabora da vicino con lo stato tedesco e la sua sussidiaria T-Systems fornisce le comunicazioni digitali della polizia tedesca. Non dobbiamo aggiungere altro sul perché sia nostro obiettivo.

Dedichiamo questa azione a A. Mitrousias, G. Karagiannidis e K. Sakkas in sciopero della fame dal 6 Aprile, richiedendo l’annullamento dei nuovi imprigionamenti vendicativi e L’IMMEDIATO RILASCIO della compagna anarchica Stella Antoniou a causa delle sue gravi condizioni di salute, situazione che peggiora giornalmente a causa della sua prigionia.

Siamo anche vicini ai membri della Cospirazione delle Cellule di Fuoco e all’anarchico Th. Mavropoulos, in sciopero della fame dall’8 Aprile, richiedendo il trasferimento finale di G. Tsakalos e P. Argirou dalla prigione di Domokos a quella di Koridallos.

Non dimentichiamo il prigioniero dignitoso S. Darvilas che ha iniziato lo sciopero della fame il 4 Aprile richiedendo i giorni di permesso dei quali è stato privato per vendetta, né dimentichiamo gli arrestati del 12 Febbraio.

NESSUN PASSO INDIETRO PER LA DISTRUZIONE DELLE PRIGIONI E LA LIBERAZIONE INDIVIDUALE E SOCIALE

This entry was posted in azioni dirette and tagged . Bookmark the permalink.