Frascati (Roma) – ATTACCO INCENDIARIO CONTRO PUNTO ENEL GREEN POWER

Frascati (Roma) data 15-03-2012

DALLA STAMPA DI REGIME:

Frascati, agguato anarchico contro l’Enel

Ennesimo episodio dimostrativo. Scritte ingiuriose e molotov nella sede di via del Castello

Un’altra azione dimostrativa a Frascati da parte dei gruppi anarchici. Dopo gli attacchi alle banche nella zona del centro storico, un nuovo episodio si è verificato ieri notte in via del Castello, intorno alle 4,30. Ad essere preso di mira è stato il “punto Enel” con scritte e anche una bottiglia incendiaria. Gli anarchici, probabilmente un gruppetto di persone, hanno divelto il portone in legno dell’Enel e hanno gettato la bottiglia all’interno del locale provocando danni con le fiamme. Successivamente hanno “firmato” la propria azione con frasi come “Enel domina e distrugge” o altre scritte riportate sui muri di alcune abitazioni di nuova fattura della traversa di fronte (“Liberi dalla civiltà” e “Enel in 40 paesi del mondo devasta la terra”). In fondo a tutte le frasi, l’inconfondibile sigla dei gruppi di anarchia. I protagonisti dell’azione dimostrativa non sono stati notati da nessuno nonostante la vicinanza del punto Enel ad alcune abitazioni, i vigili del fuoco di Frascati nel giro di cinquanta minuti hanno completato lo spegnimento dell’incendio. Sul posto si sono poi recati esponenti della polizia di Frascati, ma anche della polizia scientifica di Velletri e della Digos di Roma alle quali sono affidate le indagini. Cresce la preoccupazione dei cittadini per questo genere di episodi: solo tre mesi fa, infatti, i gruppi anarchici avevano olpito con lo stesso “metodo” in due banche del centro (una filiale della Deutesche Bank in piazza San Pietro e un’altra della Banca Popolare di Sondrio in via Cairoli) provocando numerosi danni.

******************************************************************

Rivendicazione:

Con un ordigno incendiario artigianale 5 litri di liquido infiammabile con innesco a miccia abbiamo dato alle fiamme il punto Enel Green Power di Frascati, Negozio distrutto dalle fiamme.

Questa azione è in solidarietà con gli indios, nativi e popolazioni in lotta contro tutti i mostri tecnologici che devastano la Terra.

ENEL, oltre a fare pressioni per il nucleare, è co-responsabile di attività repressive e di espropri in tutto il mondo per costruire strutture di dominio delle “risorse” come il progetto idroelettrico dell’ EGP Enel Green Power “Palo Viejo”, nel Quiché, in Guatemala. Espropri delle terre, presenza massiccia dei militari, repressione e violenze sono abitudine ormai

di Governi e autorità al servizio di corporazioni e multinazionali in tutto il mondo.

Al fianco di chi difende la Terra!

Ad ogni provocazione e violenza dell’autorità rispondere colpo su colpo.

Federazione Anarchica Informale – Fronte Rivoluzionario internazionale

Individualità Sovversive Anticivilizzazione

This entry was posted in azioni dirette and tagged , , . Bookmark the permalink.