Velen(A) – Complici e solidali con la compagna Julia

il momento dell’aggressione

tratto da   velena.noblogs.org

Lo scorso 11 febbraio, durante una manifestazione indetta da casapound a Massa, a seguito degli scontri terminati poi con la fuga dei fasci, la compagna Julia ha subìto una violenta aggressione da parte di alcuni gentiluomini che, armati di bastoni e caschi, hanno ben pensato di sfogare i loro più bassi istinti su un’avversaria isolata e disarmata. Subito dopo la scomparsa dei soggetti, la celere interveniva portando Julia in un luogo isolato, pestandola ulteriormente.

Questo breve comunicato vuole esprimere alla nostra compagna massima complicità e solidarietà. Nessuna commiserazione o inutile pietismo ma, consapevolezza che oggi più che mai è necessario rispondere colpo su colpo e rilanciare contro questi residui reazionari e contro tutte le nocività che infestano la nostra vita.

Siamo vicini a Julia e la stringiamo forte con la promessa che quanto è accaduto ha sortito un unico effetto: organizzati o meno, colpiremo sempre più, ci incendieremo di coraggio e forza per batterci contro questo stato repressivo e i suoi scagnozzi; lo faremo qui ed ora, senza mai fare un passo indietro…neanche per prendere la rincorsa.

Tenacia, solidarietà e autorganizzazione saranno le nostre armi più affilate.

Per l’azione diretta, contro ogni forma di fascismo!

Velen(A) – individualità anarchiche – Roma

This entry was posted in repressione and tagged , , . Bookmark the permalink.