Rifiutata la richiesta di rilascio per Stella Antoniou

tratto da actforfree

trad. parolearmate.noblogs.org

Il 31 gennaio la decisione è venuta fuori riguardo al caso dei pacchi bomba, mandati a vari obiettivi da parte della Cospirazione delle Cellule di Fuoco, e il caso degli arrestati del 4/12/2010, quando i compagni Giorgos Karagiannidis, Alexandros Mitrousias, Kostas Sakkas, Christos Politis, Dimitris Michail e Stella Antoniou vennero arrestati.

Escludendo il proscioglimento di C. Politis e D. Michail (che non andavano arrestati e imprigionati, in primo luogo), la decisione rimane fedele all’ORDINE DI STERMINIO, che è stato rivolto a tutti gli accusati di partecipazione alla CCF, che lo abbiano rivendicato o meno.

Indicativamente, hanno detto che Mitrousias e Karagiannidis devono essere di nuovo processati per la partecipazione alla stessa organizzazione, ma anche per il caso dei pacchi, a carico di specifici membri della CCF, con le accuse di quelli arrestati a Nea Smirni e al contrario hanno rifiutato tutte le richieste degli accusati per la revisione.

HANNO ANCHE RIFIUTATO LA RICHIESTA DI RILASCIO PER STELLA ANTONIOU

Come si sa, la compagna soffre seri problemi di salute, che non solo non possono essere curati in prigione, ma al contrario peggiorano. Nonostante i suoi seri problemi di salute, e l’assenza di prove a suo carico, l’autorità continua a punirla per la sua identità politica, la sua solidarietà con i compagni, e perché LEI NON HA SMESSO UN ATTIMO DI LOTTARE CON PASSIONE da dentro la prigione.

Esattamente a causa della sua speciale situazione, essi fanno qualcosa di più che punirla: FIRMANO IL SUO CERTIFICATO DI MORTE.

Per le stesse motivazioni, NOI NON LASCEREMO CIO’ SENZA RISPOSTA

STELLA NON E’ DA SOLA

This entry was posted in presxs and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.