Belgio – Incendi, arresti, evasioni e scontri con i cani da guardia del potere (Maggio 2011)

* suieetcendres.blogspot.com

# cenere

12 Maggio

Liegi – Mercoledì alle ore 19, un magazzino contenente una grande quantità di merce è andato a fuoco. Tutto è stato distrutto.

Affligem – Giovedì pomeriggio l’edificio dove c’era l’ICT congress è stato evacuato dalla polizia a causa di una mail mandata agli organizzatori che annunciava la presenza di due potenti bombe che sarebbero esplose sul posto. Il congresso era organizzato per i governatori locali al fine di insegnargli come usare meglio ICT (Information and Communication Technology). Il giorno prima il ministro Geert Bourgeois era stato ospite al congresso. Alla fine nessuna bomba è esplosa o stata ritrovata.

 

13 Maggio

Arlon – Lo scorso giovedì, all’1, una macchina, che era parcheggiata fuori dal tribunale di Arlon, è stata totalmente distrutta dal fuoco. La macchina apparteneva ad Andrè Jordan, procuratore. Prima, la polizia ha detto che è stato un incidente, dopo hanno comunicato di aver trovato tracce di liquido infiammabile.

 

16 Maggio

Molenbeek – Giovani hanno distrutto per la quarta volta l’interno di un cantiere di un progetto urbanistico. Due giovani sono stati arrestati, sono accusati di aver cercato di dare fuoco ad esso e di aver danneggiato circa una trentina di veicoli in una concessionaria vicina. Tutto nella stessa notte.

 

17 Maggio

Leuven – Sabato notte dei vandali hanno dato fuoco ad immondizia e carta vicino ad una banca. Le vetrine sono state rotte dal calore e le colonne della pensilina sono state annerite dal fuoco. (Ad Uccle, tre giorni prima, immondizia in fiamme era stata posta vicina alla scuola francese, senza troppi danni.)

Anderlecht – Nella notte tra sabato e domenica, due veicoli sono stati dati alle fiamme ad Anderlecht. Sono stati gravemente danneggiati. Tre bottiglie, una contenente benzina, sono state trovate vicino una macchina. Un’ora dopo un’altra macchina ha preso fuoco.

Gand – Un furgone appartenente alla compagnia ISS Cleaning e un altro veicolo sono stati bruciati durante la notte. Due mesi fa, dice un abitante della zona, un altro furgone della ISS era stato distrutto dal fuoco durante la notte. La polizia parla di “incendi accidentali” causati da batterie malfunzionanti. In continuazione, ovviamente…

Ancora una volta, sottolineiamo che la ISS Cleaning è una compagnia che trae profitto dal mantenimento e dai contratti di pulizia nel centro di detenzione per immigrati.

 

20 Maggio

Le Roeulx – Nella notte tra mercoledì e giovedì, alcuni hanno forzato l’ingresso di tre locali di Fluxys. Hanno svuotato gli estintori senza rubare nulla. Fuxys è un operatore nell’erogazione e immagazzinamento di gas naturale e di strutture.

 

24 Maggio

Mons – Domenica sera, la polizia ha arrestato tre persone che stavano rompendo una distributore di biglietti con un cacciavite e uno scalpello. Sono anche accusati di aver danneggiato una telecamera di sorveglianza e alcuni finestrini di veicoli. Sono stati portati davanti alla corte di Mons ieri mattina.

 

25 Maggio

Leuven – Nella notte tra martedì e mercoledì due stazioni di polizia a Wilsele e Heverlee sono state attaccate con bombe di vernice. Lampadine vuote e vasetti di vetro con vernice sono stati lanciati contro i muri.

 

27 Maggio

Liegi – Stamattina, un prigioniero, il 28enne Mohamed El Jabbari è scappato dalla prigione di Latin, considerata una prigione di massima sicurezza. Quattro complici dell’ex prigioniero hanno messo una scala sul muro, vi sono saliti e hanno gettato giù una scala di corda. Hanno tenuto lontane le guardie sparando in aria con delle mitragliatrici. Mohamed ha raggiunto la scala di corda, vi è salito ed è scomparso con i suoi complici. Le macchine probabilmente usate per la fuga sono state trovate il giorno dopo, distrutte dal fuoco.

Mohamed era stato condannato ad alcuni anni di prigione per una serie di rapine a mano armata.

 

28 Maggio

Charleroi – A Erquielinnes, ignoti hanno forzato l’accesso della technical high school. Hanno dato fuoco a diversi contenitori, giornali, immondizia ecc. I pompieri sono intervenuti abbastanza presto evitando grandi danni, sebbene il fuoco si fosse propagato in sei punti diversi.

Bruxelles – Nella notte tra venerdì e sabato, sconosciuti hanno bruciato cinque macchine parcheggiate nello spiazzo dinnanzi la prigione appartenenti alle guardie della prigione di Ittre. Sono andate completamente distrutte.

Nel pomeriggio, le guardie hanno scioperato per alcune ore, protestando contro questo violento atto di vendetta, dicendo che il clima sta peggiorando giorno dopo giorno.

In un’intervista con un portavoce del Ministro della Giustizia e del sindacato delle guardie, dicevano di subire sempre più proteste da parte di prigionieri, ex prigionieri, amici e familiari dei prigionieri. Dicono che capita molto frequentemente quando una guardia viene riconosciuta e non è in servizio, allora viene insultata e anche picchiata. Vengono spesso minacciati, e davanti alle loro case ci sono rappresaglie. Il sindacato dice che “una molotov contro la casa di una guardia non è più un’eccezione” e il ministro denuncia l’incremento di intimidazioni e minacce contro le guardie e lo staff della prigione, “ guardie,dottori, direttori e assistenti sociali lavorano nel modulo di isolamento della prigione di Bruges e vengono insultati quando lasciano la prigione, molestati e sistematicamente fotografati.”

 

30 Maggio

Ronse – Dopo un intervento della polizia nella notte di sabato, un gruppo di giovani si è rivoltato contro i poliziotti e li ha attaccati. Gli agenti hanno lasciato la zona con un arrestato, ma sono stati seguiti fino alla centrale da un gruppo di rivoltosi. Lì, i rivoltosi hanno iniziato ad attaccare la stazione di polizia e a cercare di forzare l’entrata, combattendo faccia a faccia con i poliziotti. Un poliziotto è rimasto ferito, alcuni giovani hanno riportato ferite minori. Il giovane arrestato è stato rilasciato senza accuse dopo l’attacco.

 

This entry was posted in azioni dirette and tagged . Bookmark the permalink.