(gr) Testo integrale informale?

… lungo l’anarchia dal vivo!

fonte:

http://www.enet.gr/?i=news.el.kosmos&id=236650

traduzione automatica dal quotidiano greco eleftherotypia:

“Abbiamo deciso di alzare di nuovo la nostra voce. Come anche lo scorso Aprile, abbiamo lanciato una campagna rivoluzionaria con l’invio di pacchi-bomba.

Praticamente siamo stati quasi ignorati dai mezzi di comunicazione e completamente censurati e rivendichiamo la nostra partecipazione alla Fai, la quale scritto un monito per i tutori dell’ordine democratico: noi non tollereremo abusi continui effettuati nei Cie (centri di detenzione ed espulsione degli immigrati clandestini), le carceri, caserme, e queste strutture di potere.

Oggi, attacchiamo di nuovo per rispondere alla chiamata dei compagni greci. Per questo motivo, il nostro attacco è diretto contro una struttura che rappresenta lo Stato greco e i suoi schiavi, in solidarietà con i compagni della “Cospirazione delle Cellule di Fuoco” che sono stati arrestati ad Atene.

Oltre alla nostra risposta a questa richiesta di solidarietà, vogliamo lanciare una campagna rivoluzionaria per i compagni che sono oggetto di continui abusi da parte delle autorità svizzere e in solidarietà con i compagni cileni, che hanno una forte ondata di repressione.

Per avviare questa campagna, abbiamo deciso di attaccare i rappresentanti di questi due paesi. Noi crediamo che il metodo della violenza rivoluzionaria e degli attacchi diretti a persone e strutture della leadership del sistema, oltre al patrimonio storico del movimento anarchico è un elemento chiave nella lotta e la distruzione del sistema.

Per questo motivo, riteniamo che il nostro piano, sulla base di questo metodo rivoluzionario e di solidarietà con i loro compagni imprigionati, che si interseca con molti gruppi e individui in Grecia, come in Cile, Messico, Spagna, Argentina e qualsiasi altro punto,attaccando senza tregua, mirando più in alto.

Essi offrono solidarietà e sostegno. Se questo metodo si estende sempre di più, quindi, per lo Stato e la sezione, il Times diventerà ancora più difficile. Libertà per tutti i prigionieri. Viva la Fai, lunga vita all’anarchia.”

This entry was posted in General. Bookmark the permalink.