Sciopero della fame – Compagni fermati e carabineros “lesionati”

sciopero della fame 20 dicembre – 1 gennaio

Dalle agenzie di stampa cilene apprendiamo che la manifestazione del 23
dicembre, in pieno centro di Santiago, in solidarietà ai
compagni prigionieri in sciopero della fame è stata repressa.
Fonti di regime segnalano il fermo di 7 compagni, il danneggiamento
di immobili e la presunta lesione di 2 carabineros.

Culmine

_________________

Un gruppo di circa 70 giovani anarchici si è riunito in pieno
centro di Santiago, a la Alameda, aderendo ad una rete di prigionieri
in sciopero della fame in paesi come Germania, Spagna e Cile.

I manifestanti hanno occupato il marciapiede nord de la Alameda, il che
ha costretto l’intervento delle Fuerzas Especiales de Carabineros.

Secondo le informazioni fornite dal maggiore del 3° commissariato di
Santiago Centro, Claudio Rojas, 2 carabineros avrebbero riportato
lesioni ed alcuni immobili danneggiati.

La manifestazione s’è tenuta in appoggio ai compagni della loro
causa e che sono in carcere, in particolare per i casi di Matías
Castro di 20 anni e di Pablo Carvajal di 18, che sono in detenzione
preventiva per l’attacco incendiario al commissariato della Brigada
de Homicidios della PDI, avvenuto lo scorso settembre.

This entry was posted in presxs and tagged . Bookmark the permalink.