Attentato esplosivo contro gli uffici di Lan (linee aeree cilene) a Buenos Aires

 

No all’espulsione di Marcelo e Freddy

 

All’alba un ordigno esplosivo di medio potenziale è scoppiato negli uffici di Lan, all’incrocio tra Paraguay e Cerrito, a Buenos Aires, provocando importanti danni materiali. Sul posto sono stati trovati dei volantini recanti le seguenti parole:

Oggi abbiamo attaccato gli uffici di Lan. Oggi abbiamo attaccato per dimostrare il nostro odio contro lo stato cileno, il quale vuole rinchiudere nelle sue celle di punizione i compagni Marcelo Villarroel e Freddy Fuentevilla, che si trovano sequestrati dallo stato argentino a Neuquén. Esigiamo la liberazione immediata dei compagni e quella di tutti i prigionieri. Non esiteremo a scatenare la nostra vendetta se i compagni dovessero essere espulsi.

Non tollereremo, sul serio, nessuna aggressione da parte loro. Questo è solo l’inizio, una piccola ma non meno importante dimostrazione di chi siamo e che siamo qui.

Di nuovo lanciamo il nostro grido di ribellione e di odio contro gli oppressori.

No all’espulsione di Marcelo e di Freddy.

Nessuna aggressione senza risposta.

Células revolucionarias Brigada Mauricio Morales

fonte: Liberación Total, 08.04.09

This entry was posted in azioni dirette and tagged , , . Bookmark the permalink.