Attacco dei punk di Mosca all’ambasciata indonesiana con vernice in solidarietà coi compagni indonesiani

religione = fascismo

 

solidarietà anarcopunk dall’argentina e dal cile – 22 dicembre

tratto da 325

traduzione tomo 

325 riceve e trasmette

Il 15 dicembre un gruppo di punk anonimi di Mosca ha deciso di agire dopo aver ricevuto notizie della brutale repressione di stato nei confronti della scena punk indonesiana. Ci consideriamo anarco-punks e questa notizia ci ha disturbato nel profondo. Non tollereremo che nessuna religione abbia il dominio sulla libertà degli esseri viventi, specialmente sulla nostra sub-cultura. Così la stessa sera ci siamo riuniti per esprimere la nostra rabbia. Abbiamo scelto l’ambasciata indonesiana come obiettivo. Per noi la solidarietà inizia su un livello sub culturale. Sentiamo che i moderni anarchici russi facciano troppo poca attenzione alle sottoculture di resistenza. Ci auguriamo che la notizia della nostra azione raggiunga i compagni indonesiani. Speriamo che i loro spiriti stiano su sentendo che in un così lontano paese ci sono persone che sentono solidarietà con la loro lotta.

Il punk non è un crimine. La religione è fascismo. Combattere per il vostro look.

Non volevamo fare un video, ma ci siamo trovati d’accordo dopo una tediosa discussione che anche la più pacifica azione debba avere una documentazione video. Quindi eccola:

youtu.be/f9cXpVqjsCw

alcune foto:

general view on the embassy
writing says “Religion = fascism”

Up the punx!

______________

Aceh, Indonesia – La polizia arresta 64 punks ad un concerto, li rasa e li imprigiona per “ri-educazione”

Dozzine di giovani uomini e donne sono stati incarcerati per essere “punk” e “disturbare la quiete pubblica” ad Aceh, la provincia indonesiana più devota ai musulmani. Sono trattenuti in una scuola correttiva, dove sono sottoposti ad una “ri-educazione” governativa. I 64 punks, molti dei quali sono di località lontane come Bali o Jakarta, sono stati presi su la sera di sabato 10 dicembre durante un concerto locale. Molti giovani avevano una capigliatura punk, custodendo la cultura punk di tutto il mondo, ma contro le norme degli accaniti religiosi ad Aceh.

Le foto della stampa mostrano i nostri fratelli e le nostre sorelle punks mentre la polizia taglia loro le creste e le loro capigliature originali e sono costretti a condividere gli stretti dormitori della prigione. Sono stati costretti a fare un bagno pubblico. Siccome i maiali hanno continuato ad abusare della loro dignità, ai punks è stato consegnato uno spazzolino da denti e gli è stato ordinato di “usarlo”.

Nessuno è stato accusato di alcun crimine, e i maiali non hanno intenzione di fare così. Sono stati ora potati alla prigione-scuola correttiva nelle Seulawah Hills, a circa 60 km dal capoluogo di provincia Banda Aceh.

Un maiale indonesiano ha detto: “Saranno sottoposti ad una ri-educazione così le loro morali si uniranno a quelle delle persone di Aceh”. È la seconda volta che la cultura punk viene attaccata ad Aceh dai maiali recentemente.

Non li abbiamo arrestati, non hanno commesso nessun crimine”, ha detto il maiale. “Sono i figli di Aceh – facciamo questo per il loro bene. Il loro futuro potrebbe essere a rischio. Li stiamo ri-educando così non faranno vergognare i loro parenti.”

C’è una fiorente scena underground punk ad Aceh e in tutta l’Indonesia. La repressione è parte di un attacco contro il movimento punk ed anarchico che è iniziato dopo l’imprigionamento di Eat e Billy, anarchici che hanno dato fuoco ad una banca in un attacco contro il capitalismo e la violenza di Stato. Questo ha incluso un blitz sull’infoshop Dandelion a Bandung.

Aceh è una delle province più devote ai musulmani in Indonesia, sta diventando sempre più conservatrice da quando la legge islamica è stata attuata qualche anno fa.

Up the punx!

This entry was posted in azioni dirette, repressione and tagged , , . Bookmark the permalink.