Solidarietà a Guido e Arturo, redattori di Nunatak‏ + GUIDO AI DOMICILIARI

Da oggi Guido è ai domiciliari con tutte le restrizioni possibili

* * *

…CE NE MANCANO DUE

Sabato 26 novembre ci hanno strappato 2 fratelli.

Guido, da mesi latitante, ha deciso di presentarsi all’udienza preliminare del processo che inizierà il 25 gennaio e che lo vede imputato, in quanto antifascista, insieme ad altre 18 persone, per gli scontri avvenuti in seguito all’apertura della sede fascista di CasaPound a Cuneo, città natale di Duccio Galimberti e terreno di lotta per tutti i resistenti che dal ’43 al ’45 si sollevarono contro il nazi-fascismo.

Arturo è stato fermato mentre insieme ad altri compagni si allontanava dal presidio che aveva avuto luogo davanti al tribunale di Cuneo proprio per dimostrare solidarietà agli antifascisti processati. Condannato negli anni novanta per essersi scagliato contro lo sciacallaggio giornalistico, che si nutrì della criminalizzazione e della morte di altri due fratelli e compagni, Sole e Baleno, dovrà scontare 2 mesi per un residuo di pena.

Ad entrambi i redattori di Nunatak vorremmo far sentire un abbraccio caloroso e fraterno.

Ad entrambi i ribelli della montagna va tutta la nostra profonda solidarietà, le gabbie non hanno mai fermato il pensiero libero e ribelle che ci caratterizza e neanche la nostra ostinazione nel perseguirlo!

La redazione di Nunatak

Per scrivere ad Arturo:

Arturo Fazio

C/C via Pianezza, 300,

10151 Torino

 

This entry was posted in presxs and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.